Festa delle Famiglie

   
Un gruppo di circa cinquanta adulti e venti bambini, di quindici paesi diversi, insieme alle famiglie degli insegnanti, hanno trascorso un pomeriggio per incontrarsi e  conoscersi.
Mentre i bambini giocavano tra di loro, alcuni adulti si presentavano agli altri  raccontando la propria esperienza nell'affrontare "il trapianto"  in una nuova terra e con nuovi "vicini di casa".

E' stato detto:
" L'amicizia è la forza che ci fa andare avanti, vogliamo che sia il nostro modo di vivere "
          INSIEME DA TANTI PAESI DEL MONDO – GENOVA 11.11.2018          
                                            

Quasi 100 persone, di cui una metà italiane e l’altra metà provenienti da Africa, Asia, America Latina e Paesi dell’Est Europa.
Grandi e piccini insieme per trascorrere una giornata di relax, con giochi, balli, musica e danze. Un’occasione allegra per conoscersi, scoprire le usanze, le lingue, le tradizioni e – non da ultimo – le specialità culinarie di altri Paesi.

La mattinata è iniziata con giochi che hanno aiutato a sciogliere le titubanze e il riserbo dei più nuovi mentre i bambini, perfettamente a loro agio, si sono subito sganciati dai genitori per lanciarsi nella mischia e mettersi in prima fila…

Nel momento del pranzo sui tavoli imbanditi spiccavano specialità africane, ucraine, asiatiche insieme a pizza, focaccia e torte di verdura nostrane.
E al momento della merenda immancabile il tè algerino, anzi berbero!

Ma il clou della festa è stato nel pomeriggio con l’esibizione dei lavori di gruppo: i più piccoli hanno coinvolto nel loro complessino i ragazzini più nuovi, insegnando a grandi e piccini una canzone da loro creata; e poi tutti a ballare le danze della Bolivia, del Senegal, dell’Albania, o Sri-Lanka.

In conclusione il dono a tutti del dado della pace, preparato dai più piccini ha sigillato la giornata.

Salutandoci la gioia era sui volti di ciascuno: un momento da ripetere per continuare a costruire questa famiglia , armoniosamente unita.